10 cose sull'india

1. Quando durante una conversazione con un indiano vedrete il suo capo ciondolare in un movimento simile al nostro modo di dire NO, significa che vi sta dicendo SI. Ma anche VA TUTTO BENE, NON TI PREOCCUPARE, E' TUTTO APPOSTO, GRAZIE.

 

2. Il metodo tradizionale di consumare un pasto è con le mani, meglio ancora con una mano. Si utilizza sempre e solo la mano destra, la sinistra è considerata impura perchè usata per l'igiene intima.

 

3. Il modo di vestire, accessori compresi, risulta di grande importanza, soprattutto per le donne. Niente è lasciato al caso e tutto ha un significato. La religione, la casta, l'estrazione sociale, l'appartenenza ad una determinata etnia. Il corpo viene usato come libro e chi lo guarda ne da subito il titolo. Siate quindi pronti a domande del tipo: “perchè hai quel braccialetto?” “Che significato ha quel ciondolo?” “Perchè hai la barba?” e così via.

 

4. E' molto comune vedere uomini che si tengono per mano o che camminano con il braccio sulla spalla dell'altro. Sono gesti che simboleggiano amicizia. Rarissimo invece vedere un uomo e una donna mano nella mano e ancora più raro o quasi impossibile vederli in atteggiamenti intimi in pubblico (sarebbe considerato disdicevole).

 

5. Se siete in fila (cosa che vi capiterà spesso visto il numero impressionante di persone ovunque) armatevi di pazienza, di sorriso e di gomiti belli larghi. Infatti è prassi normale, se lasci anche solo uno spazietto di luce dalla persona che hai davanti, che il tuo vicino passi davanti a te senza nessun problema. Per evitare questo accalcarsi, spingere e adeguarsi alla massa.

 

6. Ricordarsi di togliere le scarpe: prima di entrare nelle abitazioni private, in alcuni negozi e guest house, nei templi hindu, nelle moschee e anche nelle chiese.

 

7. Preparatevi ad essere osservati, sempre. Avrete milioni di occhi nerissimi che vi fissano ovunque andiate, qualsiasi cosa facciate. Probabilmente chi è stato in India sa di cosa parliamo. Per noi è sicuramente l'aspetto più straniante e decisamente quello emotivamente più forte. Lo sguardo di un qualsiasi indiano, uomo o donna, vecchio o bambino, è qualcosa che ti entra nelle viscere, che ti attraversa il corpo e che ti lascia completamente nudo. Naturalmente tutto ciò aumenta o diminuisce a seconda della località in cui vi trovate, ma non scompare mai del tutto.

 

8. La famiglia è parte fondamentale della cultura indiana. In genere ci si sposa molto giovani (i genitori fanno molta pressione su questo) e si fanno subito dei figli. Una tipica conversazione, magari in treno, con i nostri vicini di posto inizia 90 volte su 100 così: “da dove venite?” “ITALIA” ciondolio della testa. “Siete sposati?” “SI” forte ciondolio della testa. “avete figli” “NO” faccia di disapprovazione, disgusto totale e nessun ciondolio della testa.

 

9. Milioni di macchine, moto, carretti, camion, carri, biciclette, risciò invadono le strade indiane. Tutti con un clacson, ma soprattutto tutti lo utilizzano: SEMPRE! All'inizio può risultare una pratica stressante, ma pian piano si entra nel meccanismo e ci si lascia trasportare da questo strano concerto.

 

10. Il cibo ricopre un ruolo molto importante nella società indiana. Una miriade di piatti e ricette per tutti i gusti, con attenzione agli ingredienti. I musulmani non mangiano carne di maiale e si nutrono solo di cibi halal, gli hinduisti non mangiano quella di mucca (considerata sacra) ed in genere sono vegetariani (l’India ha il numero più elevato di vegetariani al mondo) e i giainisti (e gli hindu ortodossi) non consumano piatti contenenti aglio, cipolla e patate perché si ritiene che oltre a danneggiare gli insetti quando vengono estratti dalla terra, aumentino il desiderio sessuale. Tutte le ricette però sono accomunate da una cosa: il sapore speziato e alcune volte incredibilmente piccante!

 

Undicesimo e ultimo punto fuori classifica, il più importante di tutti. Non cercate di razionalizzare e di capire tutto. Non cercate per nessuna ragione di fare paragoni con nessun altro posto al mondo. Non cercate di giudicare qualsiasi cosa. Chiudete gli occhi, lasciatevi trasportare e probabilmente vivrete l’esperienza più bella e intensa della vostra vita. Perchè, come dice un amico:

 

INDIA IS NOT LOGIC, IT’S MAGIC

vuoi contribuire al nostro viaggio?